Skip to content

Fase pre-reinserimento

Nella fase di prereinserimento l’utente inizia ad avere più frequenti contatti con l’esterno della comunità, sia in situazioni protette che in situazioni singole e autonome.

In questa fase vengono mantenuti e rafforzati obiettivi e strumenti della fase precedente ma con una evoluzione pratica che permette all’utente di sperimentare una reale verifica e prova dei cambiamenti effettuati.

Le situazioni in cui l’utente si trova a provarsi sono essenzialmente:

  • lavoro: i ragazzi in piccolo gruppo di due/tre  utenti coadiuvati da un educatore effettuano lavori esterni alla comunità per tre giornate alla settimana (giardinaggio, imbiancatura, traslochi), ciò permette loro di valutare la propria tenuta e costanza lavorativa, ricreando le condizioni del lavoro reale in cui si inseriranno a breve. Negli altri momenti continuano a partecipare alle riunioni terapeutiche e ai momenti di verifica comunitari settimanali.
  • tempo libero: viene proposto un lavoro di rivisitazione del proprio rapporto con la dimensione del piacere e della gestione del tempo libero. Con un educatore vengono effettuate alcune uscite in agenzie per il tempo libero, biblioteche e palestre. A conclusione di questo percorso il ragazzo è stimolato a scegliere attività proprie di tempo libero esterne da effettuare due serate alla settimana. (Progetto Dentrofuori)
  • nel weekend il ragazzo inizia ad effettuare uscite autonome con possibilità di rientri in famiglia. Il programma viene dapprima effettuato con l’educatore di riferimento e con lo stesso viene  poi verificato. In questi momenti viene posto un focus particolare sulle modalità relazionali vissute all’esterno.